The Neon Demon è l’ultimo tassello di un percorso fatto di grande cinema, dove l’aspetto visivo e il fascino del racconto si fondono per creare opere uniche, inimitabili, eccitanti e indimenticabili.

Pusher, Bronson e gli altri

Refn, di origini danesi, ha stupito tutti fin dai primi lavori. La trilogia di Pusher, girata in patria, lo ha visto definire nuovi standard narrativi per raccontare malavita e droga. Un mix tra Tarantino e Cronenberg, capace di scuotere lo spettatore e indurlo a ripetute visioni per godere di tutti i dettagli.

Ma l’autore danese non è uno a cui piace dormire sugli allori: accanto a produzioni più “pop” non rinuncia ad inserire elementi disturbanti e trame inquietanti nelle sue opere. A testimoniarlo sono film come Bleeder e Fear X, ambiziosi, controversi e provocatori.

nicolas winding refn

L’eclettico Tom Hardy in Bronson di Nicolas Winding Refn

Anche quando realizza film di grande successo, Refn non rinuncia a scioccare: è il caso dell’incredibile film biografico Bronson, storia del detenuto più violento d’Inghilterra, con un monumentale Tom Hardy. Oppure di Drive, racconto sospeso tra esistenzialismo, romanticismo e ultraviolanza, consacrazione del divo Ryan Gosling.

iNCUBO AL NEON

Nel cinema di Nicolas Winding Refn film rarefatti e ostici come Valhalla Rising si alternano ai colori iperrealistici e alla trama psicanalitica di Solo Dio Perdona. Film “da Festival”, ma che al cinema hanno conquistato milioni di spettatori, pronti a dire la loro sulle immagini potenti che si trovano di fronte.

“La bellezza è uno strumento di potere; uno dei più micidiali”. Con queste parole il regista danese ha espresso la decisione di girare, adesso, un film crudele e spietato sul mondo dell’apparenza.

Il suo è un cinema vivido, spigoloso, sontuoso e ipnotico: scoprilo in Home Video con The Neon Demon in un’imperdibile edizione steelbook  a doppio disco Blu-Ray ed un’edizione limitata in DVD e Blu-ray. Saremo risucchiati da un incubo… al neon, rigorosamente da vivere nella micidiale bellezza dello schermo.